(Arv) Venezia 23 set. 2015 –     I componenti del Gruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale del Veneto – il vicepresidente del Consiglio, Massimo Giorgetti, il capogruppo Massimiliano Barison e l’assessore Elena Donazzan – hanno presentato oggi il Progetto di legge nr.57 che contiene la proposta di “riallocazione delle funzioni di polizia amministrativa locale e istituzione del dipartimento di polizia locale regionale presso l’Arpav”.

Il Pdl prende le mosse dal Dl. 78/2015, che prevede che gli appartenenti alla polizia provinciale transitino nei ruoli di polizia municipale. Per evitare che vengano a breve a mancare le funzioni di vigilanza ambientale, venatoria ed ittica – con pesanti conseguenze occupazionali, ma soprattutto con riflessi potenzialmente molto negativi sulla gestione del territorio e dell’ambiente – gli esponenti di Forza Italia hanno deciso di proporre la creazione di un corpo di Polizia Locale Regionale incardinato nell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale. Con questo provvedimento vengono così garantite le funzioni e salvate le professionalità di oltre duecento agenti, che potranno assommare in questo nuovo dipartimento, anche le competenze di polizia idraulica e polizia stradale sulle tratte di competenza regionale.
“Come gruppo di Forza Italia riteniamo che sia necessario e conveniente avere un servizio di polizia regionale – ha puntualizzato Giorgetti durante la presentazione del Pdl – sia perché ereditiamo agenti che sanno fare bene questo servizio, sia perché stiamo parlando di materie di esclusiva competenza della Regione per quanto concerne la protezione della fauna e della fauna ittica, il piano venatorio e le cave, le autorizzazioni ambientali, la polizia idraulica o il servizio antincendio boschivo. La nostra proposta di legge risulta poi particolarmente efficace e non dispersiva, in quanto utilizza l’Arpav come contenitore appropriato per le professionalità già esistenti, per l’evidente coerenza di mestiere ed azioni dell’Agenzia con il nuovo corpo di polizia locale regionale. I duecento agenti che vogliamo integrare nel dipartimento sono figure estremamente utili e motivate, che sono già parte integrante del sistema regionale e che non eserciteranno mai attività-doppione di quelle svolte dalla Polizia nazionale o dai Carabinieri, anzi saranno per loro di supporto e integrazione”.
Il Progetto di legge – sono 5 gli articoli che lo compongono – sarà portato velocemente al vaglio della Commissione e poi in seduta di Consiglio; i rappresentanti di Forza Italia confidano in un voto favorevole a larghissima maggioranza. Il vicepresidente Giorgetti ha parlato della proposta come di un “progetto strategico che non vuole solo rispondere alle attuali contingenze, quanto sviluppare un nuovo sguardo strategico che guarda al Veneto che vogliamo nei prossimi dieci anni”. In conclusione il capogruppo Massimiliano Barison, ha precisato che il Pdl 57 conferma “l’impegno di Forza Italia verso le aree del lavoro, del sociale e della sicurezza: sono i tre settori verso cui abbiamo assicurato gli elettori che avremo dato il massimo dell’impegno politico ed oggi lo confermiamo. Ma non ci fermiamo certamente qui, perché questo progetto rappresenta solo il primo dei provvedimenti su cui stiamo lavorando: a breve sarà seguito dalle altre nostre proposte, tra cui quella che imporrà un cambio di passo radicale nella riorganizzazione e razionalizzazione della polizia locale”.