E’ in corso di approvazione definitiva, entro la serata di oggi (29.05.2017), da parte del Consiglio Regionale l’attesa legge che detta nuove “Disposizioni per il contenimento del consumo di suolo”.

L’esito del voto è stato commentato a caldo anche dal presidente del gruppo consiliare di Forza Italia, Massimiliano Barison: “Con la legge sul consumo del suolo abbiamo realizzato un altro punto del nostro programma di governo! L’ambizione che si è posta questa maggioranza è di continuare a guardare al futuro e alla crescita economica del Veneto ma con una maggiore attenzione, rispetto al passato, alla tutela dell’ambiente.”

“Con la nuova legge imponiamo un netto cambio di mentalità perché da oggi lo sviluppo e la crescita non può prescindere dalla riqualificazione e riconversione – continua il consigliere Barison. Diventano pratiche incentivate: la riqualificazione dei quartieri degradati;  il riuso dell’esistente; l’incentivo a trasferire attività e immobili presenti nelle aree a rischio idraulico. Tutto questo si traduce in una riduzione di consumo di suolo. Una nuova visione Europea di ‘crescita’ che premia l’ambiente,  la conservazione delle aree naturali e l’agricoltura. Una rivoluzione culturale straordinaria in settori, come l’urbanistica, fino ad oggi attenti solo allo sviluppo per lo sviluppo!”.

“Ma anche altri settori, oltre all’edilizia e all’agricoltura, sono interessati alla nuova norma “– conclude Massimiliano Barison. “Per il commercio abbiamo segnato un punto cardine: stop a nuovi centri commerciali! Attraverso il contenimento del suolo, la Regione difende infatti il commercio al dettaglio e i negozi di quartiere!”

“La norma è molto migliorata in questi mesi di lavoro in commissione e in Aula. Il nostro è stato convintamente un voto favorevole perché in questa riforma epocale c’è la nostra impronta attraverso emendamenti e osservazioni che sono nate dal confronto con le organizzazioni di categoria e i comuni”.