Nuovo-Documento-di-Microsoft-Publisher-e1453907088259

11 aprile 2017

Un mondo di auguri

È piacevole tornare ogni anno a scambiarsi gli auguri di Pasqua, nonostante tutti i nonostante del mondo! Anzi è forse proprio per questo, a ben pensarci, che ritorno con gioia a farlo, rinvigorendo le speranze in un mondo migliore, ma che ancora non c’è! …ho ancora negli occhi le immagini degli attentati di Londra e San Pietroburgo, ma soprattutto quelle strazianti dei corpi di decine di bambini morti nei recenti attacchi chimici in Siria! Immagini di morte che non si conciliano affatto con la gioia della Pasqua.
È quindi soprattutto per questo che mi rendo conto di quanto sia importante rinvigorire la speranza che ci auguriamo ogni anno. Abbiamo bisogno di credere in un mondo migliore, dove la morte dell’anima e dei sentimenti sia sconfitta; tutti possiamo contribuirvi, alimentando l’amore nelle nostre famiglie, ma anche la gioia e la pace che deriva dallo stare assieme, dal coltivare le cose semplici!
La Pasqua ci offre proprio questo: la speranza del risveglio a vita nuova dopo la morte.
Mi piace pensare a questa Pasqua come alla primavera; con l’inverno la natura non ‘muore’ perché lì, dove sembra albergare la morte e il nulla, è invece nascosta la fiamma della vita che la porta poi a germogliare nuovamente, tanto da incendiare il mondo di colori e profumi primaverili.
La speranza e l’augurio che faccio è questo: che la scintilla che arde nei cuori diventi un incendio capace di abbattere le difficoltà piccole e grandi della vita di ciascuno!
Buona Pasqua!


Visto il clima pasquale, non intendo abusare della vostra pazienza e mi limiterò a pochi ma fondamentali aggiornamenti su alcune tematiche che seguo da tempo con grande attenzione.

Patologia neonatale

17632250 10206642419418653 5178919783057786774 oLo avevamo annunciato il 13 febbraio scorso, in occasione del convegno che abbiamo organizzato a Padova sul tema “Riforma socio-sanitaria del Veneto: novità e riflessioni”, ma finalmente è una realtà: sono stati aperti in questi giorni i cantieri per la realizzazione della nuova Patologia Neonatale di Padova!
È una notizia importantissima, e che personalmente mi gratifica. Ho infatti presentato diverse istanze per sollecitare risposte risolutive alle criticità emergenti in Patologia Neonatale, ma anche di diversi altri reparti, come Ostetricia e Terapia Intensiva. La buona notizia è quindi che sono avviati i lavori per la realizzazione del prefabbricato che consentirà di ampliare il reparto di Patologia Neonatale (davanti alla Pneumonologia, prossima alla demolizione). Sarà così creato un polo pediatrico adeguato al mantenimento degli alti standard di qualità della nostra eccellenza medica, ristabilendo i requisiti di maggior sicurezza e confort per i lavoratori, i pazienti e i famigliari. Ora l’obbligo è il rispetto dei tempi. Noi vigileremo sul rispetto del cronoprogramma!


Sostegno alle famiglie con figli orfani

1474561740-1474302381-mal-schiena-bambinoCon l’approvazione della Finanziaria 2017, è diventato legge un provvedimento del quale sono stato promotore a favore delle famiglie con figli orfani di un genitore. Entro l’estate saranno pubblicate le delibere attuative della Giunta regionale per erogare i controbuti alle famiglie in difficoltà.
La cronaca riporta spesso storie strazianti e dolorose di giovani madri o padri che vengono a mancare improvvisamente e prematuramente, per incidenti sul lavoro o sulla strada o ancora per gravi e incurabili malattie, e che lasciano il coniuge da solo con figli ancora molto piccoli. Di fronte a questi fatti sentiamo tutti il dovere di partecipare con emozione e cordoglio al dolore delle famiglie, ma come rappresentante delle Istituzioni ho sentito il dovere di sostenere un provvedimento ad hoc che fosse un aiuto concreto.
Pensateci! Essere genitori è un compito impegnativo per la famiglia tradizionale, figuriamoci per il singolo genitore. Al dolore della scomparsa del coniuge si aggiungono infatti le difficoltà dell’essere da solo a dover prendersi cura della famiglia, con le innumerevoli difficoltà di ordine economico e sociale che ciò provoca. Pensando poi alle potenziali perdite di opportunità per i minori, a causa delle mutate condizioni economico-famigliari, ho lanciato questa proposta che è stata accolta dal Consiglio.
La nuova norma, che potete trovare qui, prevede, in fase di avvio, uno stanziamento di 1 milione di euro. E’ un segno piccolo, che non colma il vuoto lasciato nella famiglia dalla perdita di un genitore, ma che attesta la vicinanza delle Istituzioni!


Prevenzione del tumore al seno

20160428152002-tumore al senoRichiamo la vostra attenzione su un ulteriore importante provvedimento, di cui sono stato promotore, e che è stato approvato proprio ieri dal Consiglio Regionale, ossia l’estensione della gratuità dei controlli diagnostici per la prevenzione del tumore al seno anche alle donne di età compresa tra i 40 e i 50 anni. Qui trovi il provvedimento.

Si tratta di una iniziativa tanto semplice quanto fondamentale. Il tumore del seno, o carcinoma mammario, è infatti sempre più frequente tra le donne e l’anticipazione della diagnosi può contribuire sensibilmente a far sì che si raggiungano alte percentuali di successo nelle cure.
Fino ad oggi la Regione Veneto fornisce controlli gratuiti alle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni; ora questi limiti sono sensibilmente modificati. I controlli saranno gratuiti dai 40 anni in poi.
Permettetemi di ritenerlo un altro passo avanti nel miglioramento della nostra offerta sanitaria!…e, perché no!, anche un altro piccolo motivo di soddisfazione personale!


Principali provvedimenti approvati

In queste settimane il Consiglio ha approvato numerosi provvedimenti. Per ragioni di spazio, fornisco di seguito solo un breve elenco dei più significativi, mentre a questo link puoi avere il dettaglio di tutta l’attività:


Ringrazio quanti sono giunti a leggere questa newsletter fino alla fine, con la speranza di non avervi annoiato troppo!
Vi ricordo che potete seguirmi o contattarmi anche attraverso il profilo facebook o, se preferite, scrivendomi direttamente (barsisonm@consiglioveneto.it).
Grazie di cuore e ancora Buona Pasqua!

P.S.: Ogni tanto collegatevi al mio sito www.massimilianobarison.it dove troverete di tutto e di più sulle tante iniziative che stiamo portando avanti in Consiglio regionale e nel territorio.

Pubblicazione1